Share

Balotelli e Cassano: erano i gemelli nazionali ora cercano una squadra

Cassano e Balotelli sono diventati gli eroi tristi di questi ultimi otto giorni di mercato, a caccia di un’occasione, di una scintilla, dell’ultimo treno. Cassano, 34 anni suonati, sognava di legare il proprio nome alla Sampdoria, che è diventata la squadra del suo cuore, quella della città in cui ha scelto di vivere con la moglie Carolina e i figli. Invece è una specie di pacco scomodo, che nessuno sa dove sistemare. Il presidente Ferrero, dopo averlo invitato a cercarsi un’altra sistemazione, ha annunciato che è «fuori dal progetto» a un anno dalla scadenza del contratto. Scelta inevitabile dopo che nella scorsa stagione, alla fine del derby di ritorno con il Genoa, Antonio aveva insultato Antonio Romei, legale rappresentante della Samp e amico del presidente. Così Cassano è fuori, ma persino oltre: si allena in compagnia di Mesbah e in orari diversi dai compagni. Eppure non molla. «Resta a Genova», fanno sapere dal suo entourage. La società conferma. Pare che, sinora, abbia bocciato qualsiasi proposta. Un braccio di ferro in piena regola. Anche se, alla fine, cioè entro le 23 del 31 agosto, qualcosa succederà perché c’è ancora chi ha voglia di scommettere su di lui: il Bari lo rivorrebbe, lui invece sogna il Sassuolo (ha casa anche a Parma) ed è tentato dalla Virtus Entella, in serie B. Antonio Gozzi, patron dei liguri e amico del giocatore, è tentato «ma prima Cassano deve risolvere con la Samp». Questione di soldi. E di orgoglio.

Article source: http://www.corriere.it/sport/16_agosto_23/erano-gemelli-nazionaliora-balotelli-cassanosono-cerca-una-squadra-d968bb5c-68a0-11e6-b1b2-f8e89a7ffdaf.shtml