Share

Calcio. le mogli interventiste non è detto che siano una conquista

Fuori dal fantasy: che le donne non si comportino più come soprammobili, e quindi anche le mogli si inseriscano nella vita professionale dei consorti con pensieri, parole, opere e, a volte, entrate a gamba tesa, non sembra francamente una notizia. Come dire, forse possiamo darlo per scontato senza spacciarlo (più) come una conquista. E senza tacciare di sessista a prescindere chi critica le interferenze. Ok, Ilary e le sue sorelle sono intelligenti (Ilary di sicuro) e sanno ragionare con la propria testa. Ci mancherebbe altro. Così Melissa (Satta in Boateng), Carolina (Marcialis, lady Cassano), Wanda (Nara, che da procuratrice gestisce contratti e soldi del marito Mauro Icardi) e tutte le altre, mai così interventiste. Altro però è stabilire che l’uscita sia elegante, felice, opportuna. Ogni caso è diverso. Ma spesso è difficile pensare che certi giudizi non siano stati condivisi con il marito prima di coricarsi o mentre si prepara la cena. Insomma come si fa a non sospettare che la moglie dica quello che il marito pensa, ma non ha il coraggio di dire?

Article source: http://www.corriere.it/sport/16_settembre_27/01-sport-documentopcorriere-web-sezioni-7cd687c4-8426-11e6-b7a9-74dcfa8f2989.shtml