Share

Champions, Dinamo Kiev-Napoli 1-2: una doppietta di Milik decide la gara

C’era ancora (ma per poco) l’Unione Sovietica. A Mosca era il 7 novembre e faceva molto più freddo che martedì a Kiev. Diego Maradona era arrivato con un viaggio privato all’ultimo momento perché, alla partenza della squadra, il giorno prima, non era in grado di scendere dal letto. È cambiato molto dal 1990 ma, soprattutto, per la gioia dei tifosi napoletani, è cambiato il risultato. Allora, nel secondo turno della Coppa dei Campioni, che vedeva al via solo chi aveva vinto il campionato nazionale, lo Spartak batté il Napoli ai rigori e quella fu l’ultima euro-presenza di Diego, che sbagliò il suo penalty e che, da lì a pochi mesi, avrebbe avuto guai ben peggiori: la squalifica per doping. Adesso, contro la Dinamo Kiev campione di Ucraina, i biancazzurri hanno iniziato con il piede giusto la loro avventura in Champions League senza un altro argentino illustre, quel Gonzalo Higuain passato alla Juventus dopo aver segnato 36 gol nel campionato scorso e aver scomodato paragoni proprio con l’ineguagliabile Diego Armando.

Article source: http://www.corriere.it/sport/calcio/coppe/2016-2017/champions/notizie/champions-dinamo-kiev-napoli-1-2-doppietta-milik-decide-gara-f2495f02-79f1-11e6-8c12-dd8263fa3b6d.shtml