Share

Doping e Wada violata dagli hacker, Wiggins: «Medicine per l’asma»

Il giornalismo inglese non consente silenzi e omissioni nemmeno agli eroi dello sport. E così domenica, dopo il segretario di Stato Boris Johnson, è toccato a sir Bradley Wiggins essere interrogato dal giornalista Andrew Marr nel suo celebre show domenicale. A Wiggo, 8 medaglie olimpiche, 15 mondiali, è stato chiesto di spiegare perché si sia fatto iniettare del triamcinolone, potentissimo cortisonico, prima del trionfale Tour 2012. Perché quel prodotto che si usa in patologie gravi, perché in abbinamento con una già pesante cura inalatoria e perché senza citarlo nelle sue tre dettagliate autobiografie. Wiggo ha replicato combattivo: «So che è una sostanza potente e che in passato i ciclisti ne abusavano per migliorare la prestazione. Ma la mia asma era grave e il triamcinolone, autorizzato dalla federazione, mi ha permesso solo di recuperare lo svantaggio».

Article source: http://www.corriere.it/sport/16_settembre_26/doping-wada-violata-hacker-wiggins-medicine-l-asma-f3ed27fa-8354-11e6-879e-4c7914542a03.shtml