Share

Europa League Roma-Astra Giurgiu 4-0

Difficile dare un valore effettivo alla sfida ai romeni, in caduta libera dopo le disavventure giudiziarie del loro presidente, ma che erano riusciti – chissà come – a eliminare il West Ham nei preliminari. Facile dire che è stato ancora una volta Totti il migliore in campo e quello che ha fatto qualcosa in più per chi aveva pagato il biglietto. Due assist e mezzo: quelli veri a Strootman (1-0) e Salah (4-0), il mezzo con la punizione stampata sulla traversa che ha innescato il tap-in di Fazio (2-0). Il 3-0, invece, è stato un tragicomico autogol di Fabricio, ottimo per sintetizzare la cifra stilistica del confronto. Se l’è cavata bene Alisson, il portiere di Coppa, che ha chiuso la porta a Nicoara dopo 5’. Inimmaginabile pensare l’Astra in vantaggio all’Olimpico ma c’è voluta la mano a del portiere brasiliano per evitare l’incredibile. Sempre al buio, invece, Iturbe, ormai desaparecido.

Article source: http://www.corriere.it/sport/16_settembre_29/europa-league-roma-astra-giurgiu-86e92ebc-8681-11e6-9ddf-2c9d29242dcc.shtml