Share

Gli atleti della Salomon Running Milano scalano 557 gradini della Torre Allianz

La «vetta» più alta d’Italia, «il Dritto» progettato da Arata Isozaki, è ritornata protagonista nella 6° edizione della Salomon Running Milano. Gli atleti si sono messi alla prova su tre percorsi caratterizzati da differenti gradi di difficoltà – Top 25 km, Fast 15 km e Smart 9 km – ma 1.200 tra i circa 3.600 partecipanti hanno raccolto la sfida alla conquista della Torre Allianz, alta 209 metri.

In questa speciale occasione sportiva, la Compagnia è stata rappresentata dal team Allianz formato da ben 178 atleti, tra dipendenti e agenti provenienti da tutta Italia. I runner più veloci a salire i 557 gradini che portano al 20° piano del grattacielo (alto, in realtà, 50 piani), si sono aggiudicati il Trofeo Allianz, messo in palio per il secondo anno consecutivo. I vincitori sono stati Simona Colpo con un tempo di 4′ e 14” e Stefano Contardi che ha raggiunto il traguardo in salita in 3′ e 05”.

«La Torre Allianz sta sempre più diventando uno dei simboli architettonici della nuova Milano – ha commentato Klaus-Peter Roehler, amministratore delegato della branca italiana – Ci ha fatto molto piacere poter organizzare, per il secondo anno, il Trofeo per la Salomon Running Milano e offrire così a circa 1.200 atleti, tra cui 178 colleghi-runner della nostra Compagnia, l’opportunità di misurarsi con il grattacielo più alto d’Italia».

I vincitori si sono, inoltre, aggiudicati dei soggiorni gratuiti per due persone presso il Relais Châteaux Borgo San Felice nelle splendide colline del Chianti classico senese, mentre agli atleti classificati al 2° e 3° hanno ricevuto in dono delle pregiate confezioni di vino tra le pluripremiate eccellenze prodotte dall’Agricola San Felice in Toscana che fa parte del gruppo assicurativo.

Article source: http://video.corriere.it/gli-atleti-salomon-running-milano-scalano-557-gradini-torre-allianz/0de31b7a-7daf-11e6-a52b-23618613e7e7