Share

Gli auguri di Van Basten: «Trovate presto il mio erede»

Reminiscenze dialettali, mazze da golf, una cena con i vecchi amici e la telefonata con il presidente Berlusconi. Marco Van Basten che per sentirsi di nuovo a casa a Milano rispolvera termini che 25 anni fa lo facevano sorridere («Mi fa male il genoeucc» confessa divertito in idioma lumbard) appare in splendida forma nonostante nell’imminente spegnimento delle 52 candeline (il 31 ottobre) abbia lasciato il campo per sedersi dietro una scrivania. Il futuro direttore dello sviluppo tecnico della Fifa ha trascorso 48 ore in città per partecipare ai festeggiamenti della Tv di famiglia degli 80 anni di Silvio Berlusconi. Non si è fatto mancare 9 buche in compagnia dell’inseparabile Daniele Massaro a Montorfano sulle colline sopra il lago di Como e nemmeno una serata in Brera a cena con Adriano Galliani. Che tra una portata e l’altra ha chiamato il centralino di Arcore. «Presidente, c’e una persona che la vorrebbe salutare». «È stato bello risentirlo, gli ho detto che mi sarebbe piaciuto rivederlo presto. Sono contento che stia bene, mi è parso che avesse ancora voglia di fare e si senta pieno di vita».

Article source: http://www.corriere.it/sport/16_ottobre_01/gli-auguri-van-basten-e046c5f6-8748-11e6-b094-d674d9773420.shtml