Share

Inter, l’idea giusta di De Boer: la rimonta con il Pescara gli dà tempo

L’Inter deve ancora maturare, però qualcosa a Pescara si è visto e un’idea De Boer ha provato a realizzarla. La prima mezz’ora dei nerazzurri è stata discreta, con i padroni di casa confinati nella loro metà campo. Si può discutere le scelte degli uomini, ma il 4-2-3-1 è un modulo su cui costruire. Era frettoloso aspettarsi una grande prestazione da Joao Mario: il portoghese ha dato fisicità, non velocità alla manovra ed è questo quello che oggi manca. Il match però ha chiarito il dubbio Banega: l’argentino è utile sulla trequarti, meno se deve impostare da dietro. È stato lui a riprendere la squadra quando ha rischiato di schiantarsi e subire il raddoppio. Candreva e Perisic si sono visti poco, ma hanno grande qualità e da loro passa il futuro dell’Inter. Il centro di tutto però rimane Icardi, decisivo quando attivato e probabilmente il miglior colpitore di testa della serie A. All’Inter non è mancato neppure il carattere e se contro il Palermo aveva ripreso la partita, a Pescara è riuscita a ribaltarla premiando l’azzardo di De Boer e delle tre sostituzioni tutte insieme. C’è del buono, però sarebbe miope non guardare il negativo: la difesa. Quattro gol subiti in tre gare (con un Handanovic peraltro strepitoso) spiegano le debolezze di un reparto. Gli esterni sono disastrosi (il rientro di Ansaldi aiuterà), Murillo è involuto. In mediana Medel deve fare un lavoro non suo e rischia di essere un problema la gestione di Kondogbia, pagato 35 milioni e non tra i favoriti dell’olandese. L’Inter non è guarita, De Boer sta già un po’ meglio.

Article source: http://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/2016-2017/notizie/inter-l-idea-giusta-de-boer-rimonta-il-pescara-da-tempo-6d31cb88-791f-11e6-a466-5328024eb1f5.shtml