Share

Jugoslavia, 25 anni fa l’utima partita Più forti di tutto tranne della guerra

Grecia, Austria e Giappone sono le tappe dell’esilio professionale, prima del ritorno a casa, per un malore, nel 2007. Nel 2011 è proprio Osim a guidare la commissione che ripiana i problemi interni alla federazione bosniaca, che erano costati la sospensione della Fifa. Anche grazie a lui la generazione di Pjanic e Dzeko ha raggiunto la storica qualificazione al Mondiale 2014: «Miralem è un talento raro. Pochi come lui «sentono» il calcio. È un giocatore che ricorda la vecchia scuola, quella in cui vengono prima le idee e la classe per esprimerle, che la corsa. Lui è intelligente e in Italia sta migliorando tanto. Dzeko è un altro tipo di giocatore, ma voi amate molto gli attaccanti lottatori, dal gran fisico: sono forze della natura, ma senza gli artisti come Pjanic o come Totti per loro sarebbe dura».

Article source: http://www.corriere.it/sport/16_novembre_10/jugoslavia-25-anni-fa-utima-partita-piu-forti-tutto-tranne-guerra-f67c6712-a774-11e6-8208-49eea13f646a.shtml