Share

L’Inter ha deciso, via De Boer

Frank De Boer paga la povertà di risultati, perché 7 sconfitte in 14 gare tra campionato e coppa fiaccherebbero la fiducia in chiunque. A far intervenire con forza i cinesi non è stata solo l’ultima sconfitta di Genova contro la Sampdoria, ma la mancata convocazione di Jovetic e soprattutto di Gabigol. L’olandese ha deciso di non portare il brasiliano neppure in panchina. È stato un errore grave, interpretato come uno sgarbo gratuito. L’allenatore ha utilizzato solo 19 dei 21 posti disponibili, non chiamando il giocatore costato quasi 30 milioni alla proprietà e presentato in pompa magna dallo sponsor Pirelli. Un inutile braccio di ferro, vissuto come una sfida. I perché di un atteggiamento autolesionista restano oscuri, vanno ricercati nell’integralismo estremo di De Boer, un allenatore estremo il cui tipo di calcio non si è mai adattato al nostro. L’olandese aveva un contratto di tre anni, la società si è cautelata però con una clausola per esonerarlo: pagherà 1,3 milioni e risolverà il rapporto. Planato ad Appiano il 9 agosto, il suo giro nel calcio italiano finisce così dopo soli 80 giorni.

Article source: http://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/2016-2017/notizie/inter-ha-deciso-via-de-boer-277727e2-9fac-11e6-9daf-5530d930d472.shtml