Share

L’Uefa sceglie l’erede di Platini Favorito Ceferin su Van Praag

La Figc è stata una delle prime federazioni a schierarsi con Ceferin: «Favorirà il rinnovamento», ha sempre detto Tavecchio. I tre punti chiave del programma dello sloveno prevedono: conferma dell’Europeo a 24, lotta al calcioscommesse, sicurezza negli stadi. Ceferin ha anche criticato le modalità decise per la nuova Champions League che dal 2018/19 garantirà 4 posti a Italia, Inghilterra, Spagna e Germania. «Il processo di cambiamento non è da bocciare, ma non è stato comunicato bene. Nessuno sapeva cosa accadeva, né del gruppo che decideva». In sostanza si poteva aspettare l’elezione del nuovo presidente Uefa. Supportato da Platini che lo ha invitato anche nella sua casa di Cassis in Francia, Ceferin è contrario alla Superlega: «È fuori discussione». Van Praag, ex presidente del’Ajax come il papà Jaap che aiutò a far sbocciare il talento di Crujiff, parte con 13 voti e come manifesto elettorale punta alla riduzione della spese Uefa, all’aiuto alle piccole federazioni e anche lui a confermare l’Europeo a 24. Ad Atene sarà anche il giorno di Evelina Christillin. La 61enne torinese, ex presidente del comitato promotore di Torino 2006, sarà nominata rappresentante della Uefa per il consiglio mondiale della Fifa, composto da 37 persone. Sarà la prima donna europea a entrare nel gotha del calcio mondiale.

Article source: http://www.corriere.it/sport/16_settembre_14/uefa-sceglie-oggi-l-erede-platini-1af565b0-79eb-11e6-8c12-dd8263fa3b6d.shtml