Share

Milan-Inter: i rossoneri hanno gioco I nerazzurri giocatori forti

Il confronto

Il Milan è una squadra, ha un gioco, l’Inter ha giocatori forti individualmente che non si conoscono. Il Milan non gioca benissimo, a volte è convulso ma resta sempre ordinato, coerente. L’Inter è un istinto cauto, una corsa di velluto. Non ho visto forte la mano di Pioli, non parlo di tattica, parlo di carattere, è quello il limite dell’Inter. C’è più chiarezza, anche più semplicità, ma è ancora tutto molto scolastico. Non avrei mai chiesto di più a Pioli dopo dieci giorni, quello che ho visto a San Siro è il vecchio limite dei giocatori, sempre bravi, mai bravissimi, più in partita ma con un discreto senso di routine. Era l’occasione più classica, la più proponente, e non ha portato molto. Aspettiamo ancora un po’. Il Milan mi è piaciuto perché è rimasto dentro i suoi limiti. È una squadra, non una grande squadra. Ma vive meglio la partita, la sa interpretare, capisce le debolezze dell’avversario, le sa usare. È meno forte dell’Inter, ma se non hai la personalità a che serve la bravura? Così alla fine è arrivato il risultato più corretto, più giusto ma che serviva meno sia al Milan che all’Inter. Un pareggio su cui fugge la Juve, davvero ormai troppo lontana.

Article source: http://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/2016-2017/notizie/milan-inter-rossoneri-hanno-gioco-nerazzurri-giocatori-forti-7baa9ae0-af71-11e6-8815-37f3520714e8.shtml