Share

Milan-Udinese 0-1, i rossoneri perdono la partita e i grandi ex

Bisognerebbe chiedere al Milan come è riuscito nell’impresa di fermare il tempo: perché passano gli allenatori, si rinnovano (poco, in questo caso) le rose, cambiano persino le proprietà, ma certe domeniche, e certe prestazioni, si ripetono nell’eterno ritorno dell’identico. Quando già ci si lamentava di uno scialbo 0-0 (perché comunque ci sarebbe stato da lamentarsi), discettando su quanto manca a questa squadra uno come Niang che con la sua velocità e irruenza può animare il dì di festa, oppure considerando che a centrocampo non c’è nessuno che riesca a cucire il gioco (Montolivo marcato da De Paul è andato in difficoltà, Sosa al debutto ha fatto un po’ da viceplay con risultati apprezzabili fino a quando ha retto), ecco che l’Udinese nel finale trova il tiro da tre punti. Un cross di Badu, un tiro al volo di Perica deviato da Abate non proprio abile nella chiusura, Donnarumma spiazzato, frittata fatta. E San Siro che ormai fischia, più triste che arrabbiato, perché serve a poco lamentarsi alla fine per un rigore di Angella su Bacca (nel corso degli 8’ di recupero) o dirsi che è stata una sconfitta immeritata.

Article source: http://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/2016-2017/notizie/serie-a-milan-udinese-0-1-rossoneri-beffati-finale-un-quasi-autogol-69980160-7837-11e6-83b8-0f3d7d1c35c5.shtml