Share

Moviola in campo, primo espulso: cancellati furbi, errori e storia


E forse avrebbe avuto altro epilogo la sfida scudetto Juve-Inter del 26 aprile 1998, con il contrasto tra Iuliano e Ronaldo, non fischiato da Ceccarini. Per i nerazzurri era rigore netto, l’arbitro ha più volte ribadito: «Non era rigore, semmai punizione per Iuliano».
Con la Var chi avrebbe deciso, Ceccarini o l’arbitro davanti al video? La regola dice Ceccarini, magari dopo aver rivisto a bordo in campo l’azione su un tablet assieme a un altro arbitro e con 70 mila tifosi che aspettano e urlano: non la decisione più facile da prendere. Probabilmente avrebbe scelto l’arbitro seduto davanti al video, dentro un anonimo minivan. Senza poesia, né polemiche, ma con asettico fair play.