Share

Napoli, da Sarri tolleranza zero per Insigne che si ribella alla sostituzione

Nel giorno in cui il primo re di Napoli, Maradona, compie 56 anni e da Dubai posta un video su Facebook. «Sono triste per la sconfitta del Napoli, ma a questa Juve noi avremmo dato quattro gol. Non mi importa di Higuain, io però non ho mai tradito Napoli». La riunione nel centro tecnico di Castel Volturno si svolge nel segno del rigore più estremo. Nel mirino l’atteggiamento «poco rispettoso» di Lorenzo Insigne al momento della sostituzione. All’esterno napoletano prima un rimprovero davanti ai compagni, poi l’inevitabile faccia a faccia. E anche la multa. A Insigne stavolta è toccato stare zitto. Ci sta che un giocatore prenda male una sostituzione, ma non è ammissibile — gli ha ribadito — che la reazione sia così plateale. «Perché mi togli, io sto bene», aveva continuato a ripetere Insigne rientrando in panchina a favore di telecamera. E il vice di Sarri, Calzona, gli aveva spiegato che pensavano avesse i crampi. Una motivazione legittima, ma il diretto interessato avrebbe voluto che almeno gli fosse stato chiesto, provando così a «giustificare» la sua reazione a caldo.

Article source: http://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/2016-2017/notizie/napoli-sarri-tolleranza-zero-insigne-che-si-ribella-sostituzione-db9174e4-9ed0-11e6-a6dc-5f117ed55cf3.shtml