Share

Olimpiade Rio 2016, Phelps a 21 ori Mai nessuno come lui nel nuoto

Un’esultanza diversa

Phelps è alla sua quinta Olimpiade: ha cominciato a raccogliere medaglie a Sydney 2000. È il primo al mondo a vincere un oro in quattro edizioni dei Giochi consecutive. I 200 farfalla sono il suo terreno di caccia preferito: detiene il record del mondo dal 2001, lo ha ritoccato più volte e quello attuale lo ha conquistato nel 2009. Così oltre ai record e alla gioia per la vittoria, ieri c’era una soddisfazione in più per Michael: il suo acerrimo rivale, che osò strappargli quest’oro a Londra, Chad Le Clos, si è fermato al quarto posto. E l’altro ungherese Laszlo Cseh, che era considerato il migliore al mondo nella disciplina in questo momento, è arrivato soltanto settimo. Anche a Londra restò in testa fino all’ultima bracciata, quando Le Clos riuscì di spinta a toccare cinque centesimi di secondo prima di lui. Un affronto che, dopo quattro anni di punzecchiature, ora è stato sanato. E che il momento fosse particolare lo si è capito anche dall’esultanza di Phelps nel dopo gara: ha alzato un dito, ha invitato le telecamere a inquadrarlo, ha pianto durante l’inno nazionale e poi è corso a baciare il piccolo Boomer, 5 mesi, che assiste alle gare del papà assieme a mamma Nicole. Sarà perché per la prima volta è anche capitano della squadra, o perché è stato scelto come portabandiera,ma Phelps sembra emozionarsi in modo particolare.

Article source: http://www.corriere.it/sport/olimpiadi-2016-rio/notizie/olimpiade-rio-2016-phelps-oro-200-farfalla-numero-20-a6e443f0-5e9a-11e6-bfed-33aa6b5e1635.shtml