Share

Olimpiadi di Rio 2016, beach volley Vince il Brasile, medaglia d’argento per gli italiani Lupo-Nicolai

Il nipote di Oscar

C’era da sfidare una bilancio sfavorevole nei confronti diretti (5-3 per Alison e Bruno) e la tradizione del Brasile, alla quinta finale olimpica consecutiva. Alison «O Mamute» Cerutti e Bruno Oscar Schmidt, detto «O Magico», sono i campioni mondiali in carica e questo era per loro uno sprone in più. Alison, poi, voleva rifarsi della sconfitta in finale quattro anni fa, in coppia con Emanuel Rego. Quanto a Bruno, già iridato under 21, è famoso anche per essere il figlio di Tadeu, fratello minore della leggenda del basket, Oscar Schmidt, il cannoniere che Boscia Tanjevic portò a Caserta e che militò pure a Pavia. Oscar, colui che demolì gli Usa in una epica finale dei Giochi Panamericani, l’uomo entrato nella Hall of Fame del basket nel 2013 proprio mentre combatteva un tumore al cervello, è venuto a tifare per il nipote. Nella cerimonia ha portato la bandiera olimpica, ieri ha visto il nipote trionfare. «La pallavolo doveva essere proibita in famiglia…» ha commentato scherzando. Ma era sicuro dell’esito della finale: «Non ho consigli per Bruno, anche perché potrebbero solo disturbare. Lui non ne ha bisogno: nel 2015 è stato eletto miglior beacher al mondo (nonostante sia giudicato troppo piccolo di statura, ndr), nessuno può batterlo». Purtroppo ha avuto ragione.

Article source: http://www.corriere.it/sport/olimpiadi-2016-rio/notizie/olimpiadi-rio-2016-beach-volley-vince-brasile-medaglia-d-argento-gli-italiani-lupo-nicolai-058d88b8-65c0-11e6-a72c-ba25dcc53bd3.shtml