Share

Olimpiadi di Rio 2016, calcio Brasile-Germania 6-5 È la notte di Neymar

Adesso il Brasile non ha solo (e finalmente) il suo primo titolo olimpico. Un titolo firmato Neymar, migliore in campo per distacco, autore del gol e poi del rigore decisivo con cui la Seleção batte la Germania (6-5, dopo l’1-1 al 120’) nella finale del torneo di calcio. Adesso il Brasile ha molto di più: ha, di nuovo, una nazionale. O qualcosa che un giorno lo diventerà. Succederà, perché comunque questa terra non ha smesso di produrre campioni e perché adesso sarà più facile prendere sul serio le parole del c.t. Rogerio Micale: «Non guardate i nostri risultati, ma il nostro gioco». Ci voleva coraggio, a dirlo prima. Ma soprattutto a farlo, dopo tutto quello da cui veniva il Brasile, tra disastri mondiali e di Coppa America. Micale, ex portiere piuttosto scarso (lo avevano ribattezzato «Ragno», ma ha smesso a 23 anni) era ed è convinto che il Brasile tornerà a essere il Brasile solo passando dal bel gioco, dal «jogo bonito» che negli ultimi vent’anni e presso tutti i c.t. (vincenti o meno) sembrava essere diventato sconveniente anche solo da nominare. Micale invece ha due stelle polari: il 4-2-4 del Brasile più grande che si ricordi e il possesso palla del Barcellona, la più grande squadra contemporanea.

Article source: http://www.corriere.it/sport/olimpiadi-2016-rio/notizie/olimpiade-rio-2016-calcio-brasile-germania-6-5-notte-neymar-acb45996-6700-11e6-a871-4e65f9c31faf.shtml