Share

Olimpiadi di Rio 2016, canottaggio Bronzo per l’Italia nel due senza

L’omaggio inatteso

E poi, da Di Costanzo, arriva il pensiero meno ovvio e più coraggioso: « Questa barca apparteneva a due ragazzi dell’Aniene che hanno avuto un inconveniente bruttissimo e quindi questa medaglia va anche a loro». Il riferimento è a Niccolò Mornati, fermato per quattro anni per una controversa vicenda di doping. Il c.t. Giuseppe La Mura, che ha pubblicamente difeso Mornati, ha dovuto reinventare l’equipaggio e lo ha affidato a due esordienti all’Olimpiade. È andata bene, vista anche la sicurezza con cui i due ragazzi si sono presi e tenuti il terzo posto, difeso dall’assalto della Gran Bretagna. «La barca l’hanno qualificata Niccolò Mornati e Vincenzo Capelli, quindi un pezzo di questa medaglia è anche loro». Un altro pezzo è del Napoli, squadra per la quale entrambi sia Abagnale che Di Costanzo tifano (e pure parecchio) ma fino a oggi – pare – uno all’insaputa dell’altro. Sembra impossibile, per due che remano sulla stessa barca: «Ma avevamo altri problemi», se la ride Di Costanzo, rendendo l’idea di quanto sia stata complicata la riconversione (anche per la rapidità).

Article source: http://www.corriere.it/sport/olimpiadi-2016-rio/notizie/olimpiadi-rio-2016-canottaggio-bronzo-l-italia-due-senza-75a15c2e-5fcb-11e6-bfed-33aa6b5e1635.shtml