Share

Olimpiadi di Rio 2016, le Farfalle d’Italia sfidano anche le giurie

Tradizione da difendere

Qualcosa oggi (domenica 21 agosto, ndr) potrà essere migliorato. Come sempre, l’Italia ha fatto a modo suo, perché nella ritmica ha una tradizione da difendere che le nazioni «nuove» ci hanno copiato: pur con il cambiamento dei codici che premiano maggiormente la pulizia di esecuzione, appiattendo il valore artistico, Maccarani ha continuato a sfornare esercizi complessi, organici, che prevedono scambi dalla distanza, lanci altissimi, occupazione di tutta la pedana, che raccontano una storia. «Io sono io: non mi andava di tornare indietro, proporre un esercizio leggibilissimo, aspettando che le altre sbagliassero. Se si vuole puntare al podio bisogna osare». Anche se è più facile sbagliare. Le ragazze approvano. Anzi persino si divertono: «Pensavo di essere più emozionata, invece me la sono proprio goduta», ride Alessia. Leggerezza, perbacco, per le farfalle è senz’altro il segreto.

Article source: http://www.corriere.it/sport/olimpiadi-2016-rio/notizie/olimpiadi-rio-2016-farfalle-d-italia-sfidano-anche-giurie-eb8122a8-670f-11e6-a871-4e65f9c31faf.shtml