Share

Olimpiadi di Rio 2016: Nate Ebner dal football al rugby a 7 per ricordare il padre assassinato

È una delle stelle della Nfl che si è convertito (ad uso dei Giochi) al rugby a 7, la variante del rugby tradizionale ideato nel 1883 da tale Ned Haig, macellaio di Melrose, paesino scozzese pieno di fanatici della palla ovale. Ma Nate Ebner, 28 anni il prossimo 14 dicembre, «safety» dei New England Patriots, è a Rio anche per onorare la memoria di suo papà Jeff. Fu lui ad avviarlo al rugby («In realtà, però, mi aveva fatto provare anche altri sport e non mi ha mai condizionato nella scelta. Alla fine ho deciso io»), ma oggi suo padre non c’è più: nel 2008 fu ucciso a Miami, Ohio, al termine di un tentativo di rapina. Le ferite alla testa furono troppo numerose e profonde. «Questo dunque – ha raccontato Nate nel corso della conferenza stampa con una delegazione della Nazionale Usa – è un modo per ricordarlo e per tributargli il mio affetto».

Article source: http://www.corriere.it/sport/olimpiadi-2016-rio/notizie/olimpiadi-rio-2016-nate-ebner-football-rugby-7-ricordare-padre-assassinato-5d309d64-5a51-11e6-872f-c38c50421d06.shtml