Share

Olimpiadi di Rio 2016, nuoto: baci, abbracci e bracciate d’oro. Lo squalo Phelps ha il cuore in pace

Ma, a proposito di conti da saldare, quello che all’americano interessava di più era in vasca. I 200 farfalla erano la gara cui teneva maggiormente, perché a Londra aveva subito l’onta della sconfitta all’ultima bracciata da Chad le Clos e non se ne era mai capacitato. Stavolta invece non ha avuto pietà per nessuno, devastante dall’inizio e bravo a contenere il rientro del giapponese Masato Sakai, secondo a soli 4 centesimi. È stata una gara magnifica, con il bronzo all’emergente ungherese Kenderesi e le Clos, l’usurpatore di Londra, solo quarto ma felice comunque perché i genitori Bert e Gerry, entrambi malati di cancro, erano in tribuna a seguirlo come desideravano.

Article source: http://www.corriere.it/sport/olimpiadi-2016-rio/notizie/olimpiadi-rio-2016-nuoto-baci-abbracci-bracciate-d-oro-squalo-phelps-ha-cuore-pace-13595aae-5f39-11e6-bfed-33aa6b5e1635.shtml