Share

Olimpiadi di Rio 2016, nuoto Paltrinieri oro, Detti bronzo Nei 1500 storica doppietta azzurra

Alla fine del viaggio Greg tocca e in un attimo si rivela il senso di una vita sportiva, degli allenamenti folli, dei muscoli che urlano di fatica, delle delusioni, rare, e delle gioie, tante, che nel tempo lo hanno preparato a questa, la più grande, la più emozionante, quella che lo spara dritto nella leggenda. Gregorio Paltrinieri è oro olimpico nei 1500 stile libero, la gara per cui è nato e che ieri notte nell’Estadio Aquatico di Rio ha posseduto a suo piacimento senza che nessuno degli avversari potesse nemmeno immaginare una reazione. Troppo più forte il pesce veloce di Carpi, troppo più preparato, troppo più convinto, troppo tutto. Il suo 14’34”57 lascia indietro lontani Jaeger, americano d’argento in 14’39”48, e il suo amico-fratello-compagno di allenamento-complice-nemico di Playstation Gabriele Detti, magnifico bronzo con la sua tipica rimonta che lo porta a 14’40”86, record personale disintegrato di quasi 6 secondi. Non si supera invece Greg, che rimane mezzo secondo sopra se stesso. Ha nuotato tutta la gara sotto il record mondiale di Sun Yang ma ai 1400, come all’Europeo di Londra, ha pagato la mancanza di sprint che invece il cinese, qui eliminato in batteria, possiede in dosi industriali. «Il record del mondo so che un giorno o l’altro lo farò», dirà Greg poi, ma oggi la cosa sinceramente non importa a nessuno: «Era l’Olimpiade, e contava solo vincere».

Article source: http://www.corriere.it/sport/olimpiadi-2016-rio/notizie/olimpiadi-rio-2016-nuoto-paltrinieri-oro-detti-bronzo-1500-storica-doppietta-azzurra-49960f8a-61bf-11e6-80ce-6e3612708f11.shtml