Share

Olimpiadi di Rio 2016: Odette predestinata, da Montesacro al tatami d’argento

Comincio così, in una palestra romana nel quartiere di Montesacro. Difficile che finisca ora, dopo una medaglia d’argento inattesa raggiunta dopo una serie di turni proibitivi, con una qualificazione per la finale ottenuta di pura volontà, con una resistenza quasi eroica nei quarti e in semifinale contro la rumena Andrea Citu, numero 2 del mondo, e la cinese Ma Yingnan, avversarie che sembravano sovrastarla fisicamente. Non ne aveva più per l’ultimo atto. Esausta. Ha perso ai punti con la numero 1 Majilinda Kelmendi, che regala la prima medaglia al suo Kosovo. «Da una parte sono felice per il podio, dall’altra mi dispiace un po’ per l’oro sfumato. Ho dato tutto me stessa, questa era la mia giornata, il mio sogno, e non poteva andare in modo diverso. Ma posso solo migliorare. Quindi a Tokyo sarà sicuramente oro».

Article source: http://www.corriere.it/sport/olimpiadi-2016-rio/notizie/olimpiadi-rio-2016-odette-predestinata-montesacro-null-a44a4e3a-5d43-11e6-bfed-33aa6b5e1635.shtml