Share

Olimpiadi di Rio 2016, per l’Italia arriva la prima delusione: Zublasing eliminata nella carabina 10 metri

Petra si presenta come deve essere. Abbattuta, delusa, senza fare nulla per nasconderlo. Racconta che l’altro ieri, nella prova generale, aveva sfiorato il record del mondo. È una ragazza intelligente, e sincera. Capace quindi di raccontare quel che ha provato dentro, come ci si sente ad avere addosso gli sguardi delusi di tutti. «Oggi non andava niente. Ci ho messo troppo per sparare, e sono andata subito male. Nelle serie seguenti ho recuperato, ma senza avere mai l’impressione di invertire la tendenza. Respiravo, mi dicevo calmati, tiravo. Facevo le cose giuste. E i colpi non entravano comunque. Mi sembrava di stare nelle sabbie mobili. Mi dicevo stai a posto mentalmente, mi dicevo che ero a posto, e sbagliavo il bersaglio. Mi dicevo che dopo sarebbe andata bene, ma il dopo non è mai arrivato. Gli ultimi colpi, poi, sapevo di essere troppo lontana, sapevo di aver fallito». È quasi un flusso di coscienza, di una ragazza che ha lavorato per quattro anni, che sapeva di «dover» vincere, questo è il problema. E adesso è obbligata a mettere via tutto. «Fa molto male» dice Campriani, che di nascosto ha assistito alla gara della sua compagna. Lo sappiamo tutti. Ma Petra deve raccontarsi il contrario. Giovedì riprende in mano la carabina. «Sono due discipline staccate» dice quasi stesse parlando a se stessa. «Non devo farmi influenzare da quel che è successo». Anche se a tutti sembra che non sia così, la sua Olimpiade non è ancora finita.

Article source: http://www.corriere.it/sport/olimpiadi-2016-rio/notizie/olimpiadi-rio-2016-l-italia-arriva-prima-delusione-zublasing-eliminata-carabina-10-metri-185bb8ca-5bed-11e6-bfed-33aa6b5e1635.shtml