Share

Olimpiadi di Rio 2016 Volley: l’Italia sconfitta e fischiata pensa al quarto di finale con l’Iran

Ora l’Iran

E adesso la partita dentro o fuori con l’Iran, avversario che conosciamo bene (lo allena l’argentino Raul Lozano, vecchia conoscenza della nostra serie A; e in precedenza c’è stata per anni la mano di Julio Velasco nei suoi progressi) e che si propone come una squadra tignosa e da combattimento. Blengini è lapidario: «L’Iran si è qualificato con merito ed è formazione di primo livello. Abbiamo più noi da perdere? Non credo che sia il caso di fare questo discorso: abbiamo da perdere entrambi, visto che si gioca per entrare nella zona delle medaglie». Ivan Zaytsev lancia già l’urlo di battaglia: «Siamo pronti: in questi giorni abbiamo dimostrato con testa, cuore e fisico di esserci. Sì, siamo pronti a combattere. L’Iran? Abbiamo vinto abbastanza facilmente a casa sua, ma i Giochi danno un pathos differente. Palla al centro, è tutta un’altra storia. Poi gli iraniani hanno motivazioni non inferiori alle nostre: tornano all’Olimpiade dopo decenni e vorranno dare il massimo». C’è una differenza sostanziale nell’avvicinamento al quarto di finale rispetto a Londra 2012: quattro anni fa l’Italia arrivò alla sfida dopo una sofferta qualificazione, incrociando gli Usa che stavano dominando. Li eliminò e fu una grande impresa, conclusa poi con la medaglia di bronzo. Stavolta, invece, Azzurra è vista da molti come squadra favorita per il titolo: dovrà lottare pure contro questa sottile trappola psicologica. 

Article source: http://www.corriere.it/sport/olimpiadi-2016-rio/notizie/olimpiadi-rio-2016-volley-italia-sconfitta-fischiata-pensa-quarto-finale-l-iran-8663cca6-6352-11e6-9c2a-7c9d5874717b.shtml