Share

Roma 2024, Malagò: «Niente candidatura spostata al 2028, dalla Raggi serve risposta entro 7 ottobre»

L’analisi

Poi il presidente del Coni analizza quelli che potrebbero essere i problemi per cui la giunta del comune di Roma guidata da Virginia Raggi potrebbe essere contraria ai Giochi nella capitale nel 2024: «La data del 7 ottobre non e’ una scadenza per l’impostazione del dossier, mentre lo e’ quella del 3 febbraio, limite ultimo in cui bisogna avere tutte le carte in regola. Entro il 7 ottobre è previsto il semplice invio tramite pec di una serie di firme che riguardano le garanzie di governo, Regione, Comune di Roma e Comitato olimpico nazionale. Sul dossier siamo disposti a cambiare cio’ che e’ possibile. Il Villaggio Olimpico a Tor Vergata non va bene? Ma lo mettessero dove vogliono, `sto Villaggio: l’importante e´ che vada bene agli ambientalisti e al Cio. Noi vogliamo solo essere giudicati nel merito del nostro lavoro, tutto il resto sono strumentalizzazioni».
«Formalmente c’e’ anche la possibilità di inserire un commissario governativo con delega ai Giochi Olimpici – ha precisato il numero uno dello sport italiano durante il Consiglio nazionale – ma noi non lo vogliamo, perche’ siamo convinti della validità del progetto. Non ci raccontiamo favole diverse: o la candidatura va avanti con il sostegno del Comune o corriamo il rischio di perderla. Quando incontreremo il sindaco Virginia Raggi? Aspetteremo il ritorno di Luca Pancalli dalle Paralimpiadi (in programma a Rio dal 7 al 18 settembre, ndr), perche’ non e’ solo la candidatura olimpica ma anche paralimpica di Roma ai Giochi del 2024», ha concluso Malago’.

Article source: http://www.corriere.it/sport/16_settembre_06/roma-2024-malago-niente-candidatura-spostata-2028-raggi-serve-risposta-entro-7-ottobre-de39397e-7438-11e6-b267-7b6340139127.shtml