Share

Rugby, dal terzo tempo al bullismo Accademia tra calci, pugni, spranghe

Martedì prossimo al Tribunale per i minorenni di Venezia si celebra il primo processo penale per atti di bullismo collettivo nella storia di questo sport. Sul banco degli imputati quattro promesse del rugby italiano (17enni all’epoca dei fatti), studenti dell’Accademia del Rugby di Mogliano Veneto, una delle dieci finanziate dalla Fir in Italia, poi entrati nel giro azzurro. I quattro sono accusati, individualmente o in concorso tra loro, di violenza privata, violenza sessuale, stalking, estorsione e rapina nei confronti di un sedicenne appena ammesso alla scuola, luogo di eccellenza per studiare e allenarsi sotto la guida dei migliori tecnici nazionali. Parlare di nonnismo, stando al Gip veneziano che ha disposto il giudizio immediato, è riduttivo. I quattro avrebbero ripetutamente colpito con calci, pugni e spranghe la matricola, lo avrebbero costretto a ingurgitare litri di acqua, legato alla sedia, derubato di credito telefonico per visionare film pornografici sul suo smartphone.

Article source: http://www.corriere.it/sport/16_ottobre_05/rugby-terzo-tempo-bullismo-accademia-calci-pugni-spranghe-f01946b4-8a65-11e6-8935-fd9af6958684.shtml