Share

Rugby, il Coni vuole processare i vertici della Fir: avrebbero distratto fondi destinati agli infortunati gravi

Statuto

Così dispone lo statuto del Fondo Grandi Infortuni Rugby gestito, in teoria, in modo del tutto autonomo dalla Associazione Italiana Rugbysti in base a un principio (articolo 1.7) inderogabile: «Il Fondo di Solidarietà è del tutto autonomo dal bilancio federale». L’Associazione attualmente assiste in modo importante sette ex rugbisti in condizioni di disabilità totale o parziale. Il milione «incriminato» è l’avanzo del fondo, quello che permette di garantire lo stesso trattamento in futuro a chi dovesse subire incidenti. Secondo la Procura del Coni, che si è servita di esperti in bilancio societario, la Fir avrebbe invece contabilizzato una fonte extra per ben sette anni «cagionando un danno patrimoniale di rilevante entità avendo alterato il risultato dell’esercizio includendo tra i componenti positivi di reddito i versamenti effettuati dalle società di cui sopra destinati ad alimentare il Fondo di solidarietà con abuso dei poteri e violazione dei doveri derivanti o conseguenti dall’esercizio delle funzioni proprie». Gli indagati potranno presentare documenti a loro discolpa entro il 20 ottobre, l’eventuale processo (davanti a un Tribunale Federale del Rugby che avrebbe l’imbarazzante compito giudicare i suoi vertici) si dovrebbe tenere entro la fine di gennaio.

Article source: http://www.corriere.it/sport/16_ottobre_02/rugby-coni-vuole-processare-vertici-fir-avrebbero-distratto-fondi-destinati-infortunati-gravi-313d5ed6-88d2-11e6-b4f3-799d61076f6b.shtml