Share

Serie A, Atalanta-Inter 2-1: Santon e il rigore di Pinilla affondano De Boer

Inter horror

Contro il collaudato 3-4-1-2 dell’Atalanta di Gasperini, De Boer fa una variazione per reparto: Nagatomo è terzino destro al posto di Ansaldi, in mediana c’è Brozovic per Banega e in attacco a destra Eder anziché Candreva. Il modulo è un 4-3-3 con Eder e Perisic incaricati di abbassarsi sulle fasce dove l’Atalanta è notoriamente molto efficace. La missione però non riesce: soprattutto a sinistra, con la catena Dramé-Gomez, la squadra di Gasperini sfonda senza problemi fin da subito, aggredendo senza pietà Nagatomo, limitato di suo e poco protetto. Quasi naturale il gol atalantino al 10’, meno naturale il modo, su corner, con la difesa interista imbalsamata: batte Freuler, Kurtic va a spizzare sul primo palo anticipando Murillo e Masiello, marcato male da Medel, chiude di testa al secondo palo. Era uno schema, e piuttosto noto su tutti i campi di calcio: la difesa di De Boer evidentemente non aveva fatto i compiti a casa e per l’ottava volta in campionato si trova in svantaggio. Il primo tempo prosegue con un copione monotono: l’Atalanta corre di più, tiene più palla (58%), arriva sul fondo con clamorosa facilità, aggredisce ogni zona imbastendo duelli che vince sistematicamente, vincendo anche tutte le seconde palle: nella zona chiave del campo Kessie sovrasta Brozovic, Freuler annulla Joao Mario, Kurtic annulla Medel, che non trova niente di meglio che dargli una manata in faccia che nessuno dei mille arbitri in campo vede. La manovra dell’Inter è asfittica, si incarta in lanci lunghi per Icardi che non becca una oppure in trame corte che si esauriscono al terzo passaggio: 28 palle perse un 45’ sono un dato inaccettabile. Sorprende allora che l’Atalanta non raddoppi, ma la squadra di Gasp è più gioco che conclusioni: Handanovic deve parare due volte su Conti (13’) e su Toloi (35’), mentre di là l’Inter accenna un timido reclamo su una caduta di Eder dopo contatto, inesistente, con Freuler in area, e esala un tiro annoiato di Santon al 41’ che è lo specchio di una squadra fiacca nelle gambe e senza uno straccio di idea.

Article source: http://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/2016-2017/notizie/serie-a-atalanta-inter-2-1-santon-rigore-pinilla-affondano-de-boer-3ae2739e-9931-11e6-8bff-dd2b744d8dfe.shtml