Share

Serie A, Torino-Lazio 2-2 spettacolare Ljajic trova il pareggio su rigore al 92’

«Dobbiamo imparare a gestire meglio le situazioni» riconosce Mihajlovic. Sì, perchè il Toro, per metà gara viaggia a grande velocità: organizzato, reattivo, intenso, continuo. E anche intelligente perché lascia anche l’iniziativa ai biancocelesti per poi ripartire con folate pericolose. Il tandem di destra Zappacosta-Iago Falque è un treno in corsa, Ljajic svaria e gli inserimenti a turno di Benassi e Baselli fanno male. La manovra fluisce che è un piacere e alla prima occasione è gol: cross di Zappacosta e quinto centro stagionale di Iago Falque. La Lazio non trova le contromisure al ritmo dei granata, la mediana Cataldi-Parolo-Lulic viene travolta. Soltanto Felipe Anderson (alla fine sarà decisivo con due assist) e Immobile, fischiatissimo dai suoi ex tifosi ma splendido protagonista, ci provano ma prima Cataldi e poi Keita falliscono l’appuntamento con il pari. Clamorosa l’occasione del senegalese, solo davanti a Hart. E qui arriva l’errore sottolineato da Mihajlovic. Il Toro infatti cala di intensità e si abbassa. Merito anche del coraggio di Simone Inzaghi, che osa e inserisce in campo un quarto attaccante, Djordjevic, al posto di un difensore (Basta), passando al 4-2-3-1. L’effetto è quasi immediato e porta al pari, firmato da Immobile in mezza rovesciata.

Article source: http://www.corriere.it/sport/16_ottobre_23/serie-a-torino-lazio-2-2-spettacolare-ljajic-trova-pareggio-rigore-92-0d98bb1e-9936-11e6-8bff-dd2b744d8dfe.shtml