Share

Verso Milan-Juventus, Montella: «Non cadiamo nella trappola dei complimenti»

La distanza

Montella è soddisfatto di quanto realizzato fin qui. «Credo che nessuna squadra ci abbia messo sotto sul piano del gioco. Se la crescita è stata più veloce del previsto? Non lo so, ma nelle ultime settimane i miglioramenti sono stati chiari». Al di là del risultato, così, la sfida di sabato sera sarà importante per capire la distanza tra le due squadre. «In cosa sono più forti? In tutto se vincono da cinque anni. Il Milan mi aspetto che giochi da squadra, voglio compattezza, umiltà, sacrificio, sicurezza. E spensieratezza, possiamo giocare senza assilli». Per la prima volta, dopo tanto tempo, San Siro sarà pieno. «Mi piacerebbe emozionarmi», rivela Montella, attentissimo a non rivelare alcun dettaglio della preparazione tattica della squadra. «Ho rivisto la vittoria dell’Inter sulla Juve, ma non ho tratto particolari indicazioni. Se riproporrò la difesa a tre in fase di impostazione? Anche a sei e con due portieri se serve!». Non ci dovrebbero essere dubbi di formazione: il Milan anti-Juve dovrebbe essere quello che ha battuto il Chievo (quindi ancora con Locatelli) e il solo Bacca a sostituire Lapadula.

Article source: http://www.corriere.it/sport/16_ottobre_21/montella-milan-juventus-5ded559a-9790-11e6-bd66-b2bce124488b.shtml